IL MERCATO DEL GAS NATURALE

€12.00

in: Altri Libri

A CURA DI CARLO STAGNARO PREFAZIONE DI ALESSANDRO ORTIS DESCRIZIONE: Il mercato del gas naturaleL’Europa tra sicurezza e liberalizzazioniQuali sono le prospettive per l’apertura e l’integrazione dei mercati del gas naturale in Europa? Questo studio dell’Istituto Bruno Leoni affronta tale tema in relazione sia all’evoluzione globale di domanda, offerta e tecnologie, sia per quel che […]


A CURA DI CARLO STAGNARO

PREFAZIONE DI ALESSANDRO ORTIS

DESCRIZIONE:

Il mercato del gas naturaleL’Europa tra sicurezza e liberalizzazioniQuali sono le prospettive per l’apertura e l’integrazione dei mercati del gas naturale in Europa? Questo studio dell’Istituto Bruno Leoni affronta tale tema in relazione sia all’evoluzione globale di domanda, offerta e tecnologie, sia per quel che riguarda lo stato dell’arte del processo di liberalizzazione europeo e dei risultati finora conseguiti. La diffusione del gas naturale liquefatto può contribuire, secondo gli autori, alla “globalizzazione” del gas, che oggi è scambiato soprattutto su mercati regionali. L’Europa rischia però di trovarsi impreparata di fronte a questi sviluppi, dato che I monopoli pubblici verticalmente integrati continuano a dominare la scena. Le politiche comunitarie hanno innescato un miglioramento, ma ancora non hanno pienamente affrontato gli snodi cricali di una liberalizzazione autentica, a aprtire dalla separazione proprietaria di reti e stoccaggi e la creazione di una efficace piattaforma commerciale europea. Come scrive Alessandro Ortis nella Prefazione, «In questo contesto lo studio dell’Istituto Bruno Leoni su “Il mercato del gas – L’Europa tra sicurezza e liberalizzazioni”, rappresenta un contributo rilevante per osservare da vicino il mercato del gas naturale in Europa e nel mondo, capirne i cambiamenti e le prospettive». A questo lavoro hanno collaborato Luigi Ceffalo (cap.6 e §9.1), Agata Gugliotta (cap.4), Jacopo Perego (cap.7), Angelantonio Rosato (cap.5), Carlo Stagnaro (coordinamento e capp.1,2 e 9), Stefano Verde (cap.4) e Andrea Villa

Pubblica una risposta

*