LA PROPRIETA’ (INTELLETTUALE) E’ UN FURTO?

€8.00

in: Altri Libri

AUTORI VARI INTRODUZIONE DI CESARE GALLI DESCRIZIONE: All’interno del dibattito politico e culturale i diritti di proprietà intellettuale sono costantemente messi in discussione da quanti li considerano uno strumento di sfruttamento capitalistico escogitato dalle imprese multinazionali per conquistare e mantenere il loro potere di mercato. Il presente volume a più voci si propone, invece, di […]


AUTORI VARI

INTRODUZIONE DI CESARE GALLI

DESCRIZIONE:

All’interno del dibattito politico e culturale i diritti di proprietà intellettuale sono costantemente messi in discussione da quanti li considerano uno strumento di sfruttamento capitalistico escogitato dalle imprese multinazionali per conquistare e mantenere il loro potere di mercato. Il presente volume a più voci si propone, invece, di offrire un confronto tra le tesi liberali di quanti vedono nella proprietà intellettuale un diritto degno di difesa e una condizione fondamentale per avere una società di mercato,e quanti – sempre all’interno della tradizione liberale – giudicano invece che la protezione di brevetti e copyright non possa essere in alcun modo assimilata alla difesa della proprietà privata. Si tratta, quindi, di un confronto intellettuale di alto livello che è importante conoscere proprio per contrastare con efficacia le tesi di quanti vogliono minare l’ordine sociale l’ordine sociale basato sulla proprietà privata e sul contratto. James V. DeLong dirige il Center for the Study of Digital Property della Progress & Freedom Foundation; è autore di “Property Matters:How Property Rights Are Under Assault – And Why You Should Care” (1997). Richard A. Epstein è uno dei più noti giuristi contemporanei; professore all’università di Chicago, è autore di importanti volumi tra cui “Takings: Private Property and the Power of Eminent Domain”(1985). Cesare Galli è professore di diritto commerciale e tra le pubblicazioni vanno ricordate: “Funzione del marchio e ampiezza della tutela”(1996) e “La nuova legge marchi” (2001, insieme a Adriano Vanzetti). Henri Lepage è stato uno tra i più eminenti nouveaux économistes ed è autore di vari saggi: da “Demain le capitalisme” del 1978 a “La nouvelle économie industrielle” del 1989. Tom G. Palmer è Senior Fellow del Cato Institute e ha pubblicato articoli su Ethics, Critical Review e Harvard Journal of Law and Public Policy.

Pubblica una risposta

*