I MISFATTI DELL’ISTRUZIONE PUBBLICA

€12.00

in: Libri libertari

AUTORE: DENIS DE ROUGEMONT INTRODUZIONE DI ALBERTO MINGARDI PREFAZIONE DI BRUNO BORDIGNON DESCRIZIONE:  Intellettuale tra i più vivaci del ventesimo secolo, Denis de Rougemont è noto soprattutto per i suoi scritti sulle radici culturali della civiltà europea – a partire da L’Amour et l’Occident – e per la sua lunga battaglia a favore dei principi […]


AUTORE: DENIS DE ROUGEMONT

INTRODUZIONE DI ALBERTO MINGARDI

PREFAZIONE DI BRUNO BORDIGNON

DESCRIZIONE: 

Intellettuale tra i più vivaci del ventesimo secolo, Denis de Rougemont è noto soprattutto per i suoi scritti sulle radici culturali della civiltà europea – a partire da L’Amour et l’Occident – e per la sua lunga battaglia a favore dei principi federalisti. In questo pamphlet giovanile (fu scritto nel 1929), egli denuncia il carattere disumano della scuola pubblica, che spegne la creatività e si propone deliberatamente di intruppare i ragazzi, addomesticare le coscienze, spegnere ogni aspirazione all’autonomia e fare di ogni studente un docile cittadino delle moderne democrazie di massa. Come sottolineano don Bruno Bordignogn e Alberto Mingardi nei testi introduttivi, a quasi ottant’anni di distanza l’accesa invettiva dello scrittore svizzero mantiene intatta la sua forza persuasiva e invita ognuno di noi ad impegnarsi per una scuola liberata dalla tutela statale e riconsegnata alla società civile e alla pluralità delle sue culture. Denis de Rougemont, nato a Neuchâtel nel 1906 e morto a Ginevra nel 1985, è stato uno tra i maggiori protagonisti del movimento personalista (egli pubblica, nel 1934, “Politique de la personne”), ma s’impone definitivamente all’attenzione quando nel 1939 dà alle stampe “L’Amour et l’Occident”, che diventa uno tra i libri più discussi di quegli anni. All’indomani della seconda guerra mondiale, è interprete di un federalismo molto radicato nella tradizione ‘elvetica’, orientato a valorizzare il pluralismo e le autonomie regionali. In copertina: “Ritorno dello studente” di Giovannino Guareschi. La vignetta pubblicata per la prima volta su “Candido” n. 11 del 16 marzo 1958, è riportata oggi in “Mondo Candido 1953-1958” (Rizzoli, 2003). L’Istituto Bruno Leoni ringrazia Carlotta e Alberto Guareschi per aver concesso l’autorizzazione a riprodurla come copertina di questo volume.

2 commenti

  1. […] non leggono neppure i libri che pubblicano, dato che hanno nel loro prestigioso catalogo un prezioso volume di Denis de Rougemont intitolato “I misfatti dell’istruzione pubblica”, nel quale la quarta di copertina recita: “L’autore denuncia il carattere disumano della scuola […]

  2. […] non leggono neppure i libri che pubblicano, dato che hanno nel loro prestigioso catalogo un prezioso volume di Denis de Rougemont intitolato “I misfatti dell’istruzione pubblica”, nel quale la quarta di copertina recita:“L’autore denuncia il carattere disumano della scuola […]

Pubblica una risposta

*